Yoga e mente

Yin e yang, i due opposti su cui si basa tutto l’universo

Cosa rappresentano, cosa significano e come si riequilibrano

A tutti sarà capitato di imbattersi nel Tao, il simbolo di Yin e Yang, ma solo pochi, molto probabilmente, ne conoscono il vero significato.

Yin e yang, i due opposti su cui si basa tutto l’universo

Sono le due metà che costituiscono le parti imprescindibili della vita di ognuno. E sono concetti opposti, ma anche complementari e indispensabili l’uno per l’altro.

Dall’equilibrio armonico di queste due forze energetiche, dipende il nostro benessere, fisico, psicologico e spirituale. Vediamoli meglio e capiamo cosa significano.

Qual è il significato dello Yin e dello Yang

Si tratta di un principio della filosofia cinese del Taoismo secondo cui nell’universo esistono due energie opposte, entrambe necessarie, che si integrano e completano vicendevolmente. In altre parole, si tratta di una forma di dualismo in cui l’esistenza di un elemento dipende dall’esistenza dell’altro.

Dunque rappresentano l’armonia e l’equilibrio tra due forze. Sono due concetti filosofici che indicano la dualità di ogni singolo elemento che costituisce l’intero universo.

  • Yin: una luce negativa, che viene dalla terra, nutre e dà sostegno, salendo verso l’alto
  • Yang: rappresenta un’energia positiva e luminosa, che proviene dal cielo e dal sole, e scalda scendendo verso il basso

Questa dualità è essenziale per la ricerca di un equilibrio e per raggiungere il benessere, fisico e spirituale. Le due energie scorrono anche nell’essere umano e costituiscono l’energia che pervade ogni essere vivente.

Si tratta di due concetti complementari e opposti al tempo stesso. Ed un elemento non può esistere senza il suo opposto.

Yin e Yang

Sulla base di questo assunto, possiamo interpretare tutti i fenomeni dell’universo secondo questa logica degli opposti, creando un’infinità di coppie complementari, come ad esempio il giorno e la notte, il bene e il male, l’amore e l’odio, e così via.

Origine del concetto di Ying e Yang

Cominciò a divenire popolare nel III secolo aC circa, con la scuola cinese di Yinyang, che studiava filosofia e cosmologia.

Il cosmologo Zou Yan fu il primo a descrivere questa teoria. Egli, infatti, sosteneva che la vita passasse attraverso 5 fasi: terra, acqua, fuoco, legno e metallo, che di continuo si alternavano secondo il principio delle forze opposte.

Come si chiama il simbolo Ying e Yang

Il Tao, che è anche il simbolo del Tai Chi lo rappresenta come un cerchio diviso in due parti da una linea curva. La metà Yin è nera, la metà bianca è lo Yang.

Nel centro di ognuna delle metà c’è un puntino di colore opposto. Questo sta a significare che un’energia tende ad evolversi verso l’opposta e viceversa, dando vita ad un movimento ciclico che si ripete di continuo, esattamente come accade con il giorno e la notte.

Questo piccolo simbolo, che in cinese è detto tai-jitu, rappresenta anche l’equilibrio delle forze.

Quali sono i colori dello Yin e Yang

La sezione del cerchio nera (Yin) rappresenta il lato femminile, la calma, l’oscurità, il ricevere passivamente e il morbido.

La parte bianca (Yang), invece, simboleggia il sole, la luce, il calore, la mascolinità e il dare attivo.

Quali sono gli elementi Yin

Tra i vari significati ed elementi dello Yin ritroviamo: colore nero, oscurità, forza ed energia femminile, nord, ovest, acqua, passività, trasformazione, luna, terra, freddo, debolezza, vecchio, spazi, valli, numeri pari, morbido, povero, materiale, crescita, ciò che produce materia e permette la crescita, discesa, acqua, materia, sostanza, conservazione, nutrimento, contrazione, accumulo.

Yin e Yang

Raggiunge il suo massimo punto di influenza durante il solstizio d’inverno. Talvolta viene rappresentato anche dalla tigre e dal colore arancione.

Cosa significa essere Yang

Al contrario, lo Yang è un’energia luminosa e positiva.

Nello specifico, rappresenta diversi elementi e simboleggia: forza ed energia maschile, sole, luce, bianco, cielo, tempo, attività, tempo, est, sud, fuoco, paradiso, giovane, caldo, numeri dispari, ricco, montagne, duro, generazione, energia, salita, immateriale, sopra, non sostanziale, espansione, cambiamento, trasformazione.

In occasione del solstizio d’estate, raggiunge il picco della sua influenza. Viene anche rappresentato dal drago e dal colore blu.

Come riequilibrare lo Yin e lo Yang

Secondo il Taoismo ogni cosa, evento o fenomeno dell’universo contiene tutti e due queste forze, ma con diversi livelli di manifestazione.

Per riequilibrare le due forze non esiste un metodo specifico, né alcun esercizio in particolare da fare. Più che altro, si tratta di una serie di pratiche, per ottenere una sorta di pulizia a livello spirituale.

Il riequilibrio fra i 2 poli energetici dipende fondamentalmente da un corretto stile di vita, quindi:

  • fare una respirazione controllata
  • muoversi e svolgere attività fisica
  • alimentarsi in maniera sana e naturale, prediligendo tutti quegli alimenti che aiutano a depurare e drenare l’organismo

Infine, può anche essere utile ricevere trattamenti volti al recupero dell’equilibrio energetico, ma va fatto in maniera graduale.

Lo Yin e Yang nella medicina tradizionale cinese

Oltre che principi filosofici del Tao, questi sono anche concetti fondamentali nella medicina tradizionale cinese e nel Feng Shui.

Già nel primo libro di medicina cinese ‘Huangdi Neijing dell’Imperatore giallo’ risalente a 2000 anni fa circa, veniva affermato che l’Uomo, per godere di buona salute, doveva bilanciare le forze all’interno dell’organismo.

All’interno del corpo, l’energia Yang (maschile) entra nella parte posteriore del corpo per poi scendere verso il basso ed un’energia più veloce, ma non è la più forte. Mentre l’energia Yin (femminile) entra nella parte anteriore del corpo e sale verso l’alto ed è un’energia sottile, ma non debole, che cresce all’interno.

Yin e Yang

Entrando nel merito della questione, ci sono 6 meridiani Yin che influenzano l’attività femminile e 6 meridiani Yang che influenzano quella maschile.

Alla nascita, le attività femminili e quelle maschili non sono distinte. Durante la pubertà avviene la differenziazione energetica.

Yin e Yang nel corpo

I concetti finora esposti vengono spesso utilizzati in numerose discipline per studiare il funzionamento del nostro corpo.

Vediamo quindi a quali parti del corpo umano corrispondono i due principi.

  • Yin: fronte, torace, addome, interno, organi, sottombelicale, sangue, arti interno mediali, struttura degli organi, liquidi corporei, energia nutritiva
  • Yang: retro, schiena, dorso, testa, esterno, sopraombelicale, arti postero-laterali, funzioni degli organi, Qi

Inoltre, gli organi sono considerati Yin, mentre le viscere Yang. Le loro funzioni vanno ad influenzare la stessa struttura del corpo ed il suo stato di salute.

  • organi Yin: cuore, fegato, polmoni, milza, reni, pancreas
  • organi Yang: vescica biliare, stomaco, intestino tenue e crasso, vescica, triplice riscaldatore

Medicina energetica e Ying e Yang

Sulla base di questa teoria sono state elaborate varie discipline che, ogni giorno, aiutano migliaia di persona a risolvere problemi di varia natura, come l’agopuntura, la riflessologia plantare e la kinesiologia, solo per citare qualche esempio tra i più noti.

Tutte queste forme di medicina alternativa, partono proprio dall’analisi dello yin e dello yang per riportare il corpo al raggiungimento di un nuovo equilibrio fisiologico ed energetico.

Come nutrire lo Yin e lo Yang

Forse non tutti lo sanno, ma esiste anche una dieta Yin e Yang. I cibi si inseriscono in due categorie principali.

L’equilibrio tra questi due gruppi alimentari mira a raggiungere il benessere sia a livello fisico che spirituale.

Bisogna escludere dalla dieta quegli alimenti che presentano un eccesso di energia passiva, come zucchero, torte, dolci, biscotti, , caffè, alcool e spezie. Ed ovviamente anche quelli che contengono un eccesso di  energia positiva e, quindi, carne rossa, pollame, uova e formaggi stagionati.

Yin e Yang, maschile e femminile

Come già spiegato, nulla è pura energia di un solo tipo in senso assoluto, ma solamente rispetto a qualcos’altro con cui viene messo a paragone.

Generalizzando, possiamo però dire che l’uomo è Yang, mentre la donna è Yin.

Tuttavia, l’uomo anziano ha meno energia rispetto al giovane. Quest’ultimo, infatti, è pieno di forze vitali, mentre l’anziano fa fatica a muoversi e tende più a meditare che ad agire.

Il tatoo dello Ying e Yang

Nel mondo dei tatuaggi, il Tao è un simbolo molto richiesto perché rappresenta l’equilibrio. Tra l’altro, in Occidente, sempre più persone si stanno avvicinando a questa filosofia orientale in quanto vi si riconoscono appieno.

Approfondimenti consigliati

Potrebbero interessarti anche questi approfondimenti:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio