Animali

Animali con la P: ecco il nostro elenco

La lista degli animali i cui nomi cominciano con la lettera P

Quali sono gli animali con la P? Pesce è la risposta più ovvia che sarà venuta subito in mente a tutti. Ma ce ne sono moltissimi altri. Alcuni noti, come la pecora e il panda, ed altri davvero poco conosciuti e molto curiosi.
Un articolo utile per soddisfare la curiosità grandi e bambini.

Animali con la P: ecco il nostro elenco

Animali con la P: i cani

Iniziamo il nostro “viaggio” con gli animali che cominciano per “P” dai cani. Rientrano di certo tutti i cosiddetti cani pastore, cui abbiamo dedicato uno specifico approfondimento.

Ciò premesso, proseguiamo allora con altre razze di cane.

  • Papillon: generato in Francia, si tratta di un cane molto intelligente, tra i più facili da addestrare. Il curioso nome si riferisce alle particolari grandi orecchie che ricordano una farfalla
  • Pincher: piccoli cani tedeschi dall’aspetto elegante e il pelo raso. Compatto e muscoloso, ha testa allungata e muso appuntito. Esistono 2 tipologie: medio e nano
  • Perro de presa mallorquin: cane originario dall’isola di Maiorca, che presenta testa molto grande, pelo ispido e corto, occhi ovali e orecchie corte

Animali con la P: i gatti

Ecco in paio di esempi di gatti.

  • Persiano: gatto di taglia medio-grande, con corporatura robusta. Di origine britannica, è un animale affettuoso e socievole che gradisce coccole ed attenzioni
  • Pixie bob: gatto di taglia grande, con zampe grandi e coda corta. Piuttosto pigro, va sempre alla ricerca di coccole ed attenzioni
animali con la P
Non solo italiano: anche in diverse altre lingue, come l’inglese, molti degli stessi animali iniziano con la P.

Animali con la P: gli uccelli

Concentriamoci ora sulla categoria dei volatili.

  • Pappagallo: ordine che comprende varie specie di animali. Alcuni esemplari sono molto grossi e coloratissimi
  • Passero: noto anche come passerotto
  • Pavoncella: uccello europeo di taglia media, che vive nelle pianure e nei campi. Può volare a quote medio-alte
  • Pavone: uccello appartenente alla famiglia dei Fasianidi. Gli esemplari maschi hanno una lunga coda dai meravigliosi colori sgargianti nei toni del verde e del blu. Gli antichi Greci e i Romani lo allevavano sia per le carni che come animale da ornamento
  • Pulcinella di mare: noto anche come “puffin”, è un uccello di mare tipico dell’Islanda e delle isole Faroer. Tenero e grazioso, ha un aspetto che lo rende facile da identificare: nero con il petto bianco e un becco arancione. Le sue ali sono piuttosto corte e, per questo, vola in maniera abbastanza buffa. Fa parte della famiglia degli Alcidi
  • Pulcino: l’esemplare più piccolo della famiglia dei gallinacei
  • Pollo: termine generico con cui si indicano i gallinacei domestici. Nello specifico, il pollo è l’esemplare giovane (6/7 mesi di età), che ancora non ha raggiunto la maturità sessuale e che viene ucciso per le sue carni
  • Pellicano: genere di uccelli acquatici della famiglia Pelecanidae, caratterizzati dall’enorme becco
  • Pettirosso: piccolo uccello passeriforme che presenta la tipica macchia porpora sul petto (da cui il nome)
  • Picchio: famiglia di uccelli appartenente all’ordine dei Piciformi. Con il suo forte becco diritto e acuminato, picchia sulla corteccia degli alberi
  • Pinguino: famiglia di uccelli acquatici che non riescono a volare
  • Piovanello: uccello in grado di nuotare in acque basse. Con il lungo becco, infatti, pesca molluschi e piccoli crostacei, di cui si nutre
  • Pispola: piccolo uccello migratore che trascorre la stagione invernale nei luoghi più caldi. Vive in Europa e nell’Asia del nord
  • Poiana: uccello rapace diffuso in Europa e in Asia. Di colore bruno, con sfumature bianche, ha un’ampia apertura alare e zampe e becco molto forti
animali con la P
Uno dei primi animali che viene in mente con questa lettera: il pappagallo.

Animali con la P: gli insetti

Per quanto riguarda gli insetti, possiamo ricordare.

  • Pangolino: formichiere squamoso appartenente all’ordine dei Folidoti
  • Pappatacio: piccolo insetto molto simile alla zanzara. Diffuso nella zona mediterranea, punge come una zanzara e il suo morso è particolarmente fastidioso
  • Pidocchio: parassita dell’uomo
  • Pulce: insetto senza ali che si nutre del sangue di uccelli e mammiferi su cui si attacca

Animali con la P: i pesci

Iniziamo la dissertazione con la parola stessa Pesce, termine che indica un gruppo eterogeneo di organismi acquatici, dotati di pinne e ricoperti di squame, che respirano tramite le branchie.

Vediamo ora le singole specie nel dettaglio.

  • Pagello: della famiglia Sparidae, ha il muso acuto e la fronte rettilinea. Vive nel Mediterraneo, nell’Adriatico e anche nell’oceano Atlantico, nutrendosi di invertebrati e piccoli pesci
  • Pagro azzurro: rossastro sul dorso, chiara sui fianchi e bianca-argentea sul ventre, è una specie che vive nel Mediterraneo
  • Palamita: appartenente alla famiglia degli sgombridi, ha forma allungata ed è ricoperta da piccole squame azzurro-argentee, un po’ più scure a livello del dorso
  • Palombo: piccolo squalo (1,5-2 metri) grigio-bluastro e con il ventre bianco. Ha corpo snello e appiattito, la testa piatta e il muso corto. Gli occhi ovali non hanno membrana, mentre le mascelle sono dotate di piccolissimi denti aguzzi. Vive su fondali fangosi, nutrendosi di pesci, molluschi e piccoli crostacei
  • Papalina: n pesce di piccola dimensione, corpo affusolato e leggermente compresso lateralmente, munito di squame caduche, muso prominente ed acuto, pinna dorsale unica e posizionata a metà del corpo, pinna anale verso la coda, pinne ventrali di dimensioni ridotte, due pinne pettorali di ridotte dimensioni, pinna caudale bilobata, colore del dorso blu-verdastro, argenteo sui fianchi e sul ventre. Vive in fondali arenosi e rocciosi, abbastanza comune nel Mediterraneo.
  • Passera: pesce piatto di color marrone. Alto più o meno la metà della lunghezza, è diffuso nel Mar Adriatico
  • Paguro: crostaceo con l’addome molle e ricurvo, che vive in conchiglie vuote su cui attacca spugne a scopo di difesa personale
  • Perioftalmo: pesce che è in grado di respirare sia dentro che fuori dall’acqua ed è anche capace di saltare. Viene infatti chiamato anche saltafango
  • Piovra: o polpo, si tratta di un cefalopode appartenente alla famiglia Octopodidae
  • Piranha: pesce d’acqua dolce che vive in laghi, fiumi, pianure alluvionali e nei bacini sudamericani. Fa parte della famiglia Serrasalmidae
  • Pescecane: ovvero lo squalo

La lista continua…

  • Pesce pietra: grazie al suo caratteristico aspetto, riesce a mimetizzarsi bene. Per difesa, secerne veleno ittico molto potente
  • Pesce ago: il curioso aspetto (corpo sottile e molto allungato) gli serve per mimetizzarsi. La pinna dorsale è molto più sviluppata delle altre e ha una piccola bocca posta in verticale. Come fanno i cavallucci marini, è il maschio che si occupa dell’incubazione delle uova
  • Pesce balestra: noto come pesce porco, ha un corpo romboidale e la prima pinna dorsale rigida e a scatto. Presenta un becco forte e dentato. Abita le barriere coralline e le coste con alghe del Mar Mediterraneo e dell’Atlantico
  • Pesce chirurgo: il corpo appiattito è di un inconfondibile blu elettrico, e la pinna caudale giallo brillante bordata di nero. Vive nella barriera corallina dell’Indo-Pacifico, prediligendo le alte temperature 28/30°C
  • Pesce combattente: pesce d’acqua dolce proveniente dall’Indocina. Si contraddistingue per l’ampia e vistosa coda coloratissima
  • Pesce gatto: pesce d’acqua dolce della famiglia Ictaluridae. Molto diffuso nel Delta del Po, ha un corpo claviforme privo di squame. Lungo tra i 30 e i 60 cm, pesa circa 3 kg. Ha una testa grande e larga, così come la bocca. Attorno alla bocca presenta 8 barbigli su cui si trovano vari organi di senso
  • Pesce leone: con bocca grande e occhi sporgenti, è provvisto di aculei molto velenosi
  • Pesce luna: con i suoi 2.000 kg, è il pesce osseo più pesante del mondo. Della famiglia dei Molidi, ha una forma ovoidale più alta che lunga. È diffuso nel Mediterraneo nelle acque oceaniche temperate e tropicali
  • Pesce mandarino: per le splendide colorazioni, è considerato uno dei pesci d’acqua salata più belli. Vive nell’Oceano Pacifico
  • Pesce martello: gruppo di squali aventi testa dalla forma strana e inconfondibili: appiattita ed estesa lateralmente, a forma, appunto, di “martello”
  • Pesce pagliaccio: proveniente dall’Oceano Indiano è un buffo pesciolino dai colori allegri. Vive in simbiosi con l’anemone di mare
  • Pesce palla: fa parte dei Tetraodontiti. Ha quattro denti anteriori sottili e molto appuntiti. Ne esistono varie specie: tutte presentano corpo ovale e si muovo grazia al movimento delle pinne dorsale e anale
  • Pesce pilota: diffuso nel Mediterraneo e nei mari tropicali, ha una livrea grigio-azzurra con fasce verticali scure. Di solito vive associato a pesci più grandi
  • Pesce sega: somiglia un po’ alla razza e un po’ a uno squalo, ma lo si distingue benissimo dal lungo rostro dentellato che ha davanti al muso. È a rischio estinzione
  • Pesce spada: pesce osseo marino, molto importante per la pesca commerciale. Presenta corpo fusiforme. La sua caratteristica peculiare è la mascella superiore che ha la tipica forma a “spada”: piatta e tagliente, è lunga più o meno 1/3 del corpo

Animali con la P: i mammiferi

Passiamo ora alla categoria dei mammiferi.

  • Panda gigante: originario della Cina centrale, appartiene alla famiglia degli orsi e vive tra le montagne del Sichuan
  • Panda rosso: della famiglia Ailuridae, è un mammifero carnivoro soprannominato “volpe di fuoco”. È stato d’ispirazione per il browser Firefox
  • Pantera: specie di felidi dal caratteristico mantello nero e lucido
  • Pecora: mammifero della famiglia dei Bovidae. Solitamente vive in greggi che sono gestiti dai cani pastore
  • Pica: mammifero che somiglia ai criceti
  • Pipistrello: mammifero placentato. Dopo i roditori, si tratta del secondo gruppo di mammiferi più numeroso
  • Porcellino d’india: roditore del Sudamerica
  • Procione: meglio noto come “orsetto lavatore”, è un mammifero onnivoro di mezza taglia originario del Nord America. Appartiene alla famiglia dei Procionidi
  • Protele crestato: ienide che si trova in Africa
  • Puledro: termine utilizzato per indicare il cucciolo del cavallo o dell’asino. Giovane equino di max 3 anni di età
  • Puma: carnivoro appartenente alla famiglia dei Felidae. È diffuso in tutta l’America
  • Puzzola: carnivoro notturno della famiglia dei Mustelidi, noto per il caratteristico odore nauseabondo che emana a scopo di difesa

Animali con la P: i rettili

Parlando di rettili, a tutti verrà subito in mente il pitone, grosso serpente appartenente alla famiglia dei Pythonidae. Seppur non velenoso, è comunque molto pericoloso in quanto uccide le sue vittime stritolandole, utilizzando la forza muscolare. Avvolge il corpo della preda con le spire, comprimendolo, fino a causare la morte per arresto circolatorio.

Animali con la P in inglese

Passiamo ora alla lingua inglese, e vediamo quali sono gli animali che cominciano con la lettera P.

  • Parrot: pappagallo
  • Peacock: pavone
  • Pelican: pellicano
  • Pig: maiale

Altri approfondimenti 

Dello stesso genere, leggi anche gli animali che cominciano con la:

Ed ecco altri posto generici sugli animali:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio