Lo zenzero proprietà utilizzi e benefici

di Maura Lugano del 20 ottobre 2016

Lo zenzero è una pianta dalle proprietà uniche: scopriamo quali sono i suoi benefici effettivi, come consumarlo al meglio con alcune ricette ed anche come coltivarlo in casa.

Lo zenzero è ritenuto una pianta dalle proprietà ‘miracolose’. Capace di far dimagrire, far sparire la nausea e dal potere antidolorifico e antinfiammatorio ed altro ancora.

Si tratta di una pianta originaria dell’Asia impiegata tradizionalmente a scopo alimentare e curativo nella medicina cinese e in quella indiana che la utilizza, ormai da millenni, per le sue notevoli capacità terapeutiche, come un vero antibiotico naturale. Infatti era ed è la base di molti medicamenti.

Esteriormente si presenta con fusto con foglie lanceolate che non cresce oltre l’altezza di un metro e ha fiori giallo-verdastri ma le proprietà terapeutiche sono concentrate nelle radici simili a un tubero nodoso che si ramifica e allunga nel terreno. La radice in realtà è un rizoma e la sua polpa è ricca di amido ma contiene anche proteine, lipidi, vitamina A e tiacina.

E’ conosciuto anche con il nome di ‘radice della salute‘, e il suo estratto è considerato un antidolorifico più potente del cortisone e dell’ibuprofene ed è molto indicato nella cura di artriti e reumatismi.

Scopri la nostra: Mini-guida alle spezie brucia-grassi

Lo zenzero nella storia

Nella medicina cinese e indiana antiche si impiegava questa radice per trattare i disturbi di stomaco, fegato e di intestino, la nausea, il mal di denti e i reumatismi, e veniva utilizzato spesso in cucina per la sua funzione benefica sulla digestione. Dall’Asia è giunto presso Arabi, Romani e Greci. Anche nel Medioevo era molto utilizzato.

zenzero

Proprietà dello zenzero e controindicazioni

Contiene diversi principi nutritivi e attivi (tra cui lo zingerone):

  • zuccheri
  • sali minerali: tra i tanti soprattutto calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro, manganese, zinco, rame, selenio
  • vitamine: molto ricco di vitamine del grupo B (B1, B2, B3, B5, B6) e vitamina C, E e J
  • aminoacidi: in particolare l’acido aspartico e l’acido glutammico

In tempi più moderni la medicina tradizionale occidentale ha scoperto che i suoi benefici terapeutici sono riconducibili ad una particolare resina e ad un olio essenziale che esso contiene.

Scopri quali sono le 7 erbe antinfiammatorie

E’ un ottimo antiemetico, per cui se ne sta diffondendo l’impiego nella cura e prevenzione del mal d’auto e mal di mare, e in generale nei disturbi legati al viaggio, e infatti un pezzetto masticato aiuta la digestione e fa diminuire la nausea, anche quella legata alla gravidanza.

E’ usato per i dolori gastrici, nelle coliche e per sfiammare l’apparato digestivo e in caso di gonfiori e di alitosi.

E’ anche un’antidolorifico: alcuni preparati a base di questa spezia limitano i dolori mestruali, articolari, intestinali e l’emicrania; Inoltre combatte le vertigini e l’ipotensione.

Stimola la produzione di saliva e le secrezioni biliari, per questo motivo protegge, dall’ulcera gastrica, mentre a livello di intestino riequilibra la flora batterica, riduce anche il colesterolo ed è utile per trattare reumatismi, artriti, strappi e dolori muscolari.

Non meno importante sono le sue proprietà afrodisiache, nota già presso gli Arabi, e oggi è impiegato per la sua influenza sulla fertilità e per l’azione stimolante, rafforzata se abbinato al ginseng.

In fitoterapia viene assunto come polvere estratta dal rizoma, o come olio essenziale.

Ottimo anche per prevenire il raffreddore sotto forma di Zenzero e limone che ha anche effetti dimagranti.

Lo zenzero proprietà utilizzi e benefici

Zenzero in cucina

Viene impiegato sia fresco che essiccato in polvere, ma anche candito, in pezzi. Poiché ha odore e sapore forte e piccante si usa prevalentemente per aromatizzare piatti salati e dolci e come spezia rientra nella composizione del curry.

E’ usato anche per fare delle bevande analcoliche come il Ginger Ale inglese e come aroma per dolci e biscotti, ad esempio i ginger snap tipici della tradizione natalizia inglese.

Scopri alcuni rimedi a base di zenzero:

Zenzero coltivazione in casa o sul balcone

Il momento migliore per coltivarlo va dalla fine dell’inverno fino all’inizio dell’estate. Vi occorrerà un rizoma con più germogli già in crescita, meglio se biologico.

Se il vostro rizoma presenta tanti germogli già sviluppati, potreste sezionarlo in più parti in modo da ottenere un maggior numero di piantine.

Il raccolto potrà essere eseguito dopo 5-6 mesi. Questa pianta non ama le basse temperature, ma predilige i climi umidi e caldi: proteggete quindi le piantine dalle escursioni termiche e non esponetele ai raggi diretti del sole.

Per coltivare lo zenzero si possono adoperare 3 tecniche ognuna delle quali non richiede cure o abilità particolari: 

  • in vaso: foderate un vaso largo e profondo (più il contenitore è profondo, più i rizomi avranno spazio per svilupparsi) con della juta o un telo in tessuto, e coprite il fondo con uno strato di argilla espansa e terriccio fertile. Interrate le radici a pochi centimetri dalla superficie e annaffiate 1 volta al giorno con uno spruzzino perché il terreno sia sempre umido. Continuate allo stesso modo anche quando le piantine saranno spuntate.
  • nel sacco di juta o lino: riempite il sacco con del terriccio e posizionate i rizomi circa a metà, poi arrotolatelo su sé stesso. Devono essere completamente nascosti sotto lo strato di terriccio, ma non sul fondo, altrimenti non crescono e non si sviluppano liberamente. Posizionate il sacco in un bidone e aspettate che le piantine siano spuntate, innaffiando regolarmente. Quando le foglie della pianta saranno completamente secche, svuotate il sacco e raccogliete i rizomi.
  • in un bidone: forate il fondo del contenitore per favorire il drenaggio dell’acqua ed evitare ristagni. Serve un contenitore grande e profondo da riempire a metà con del terriccio ricco, nel quale posizionare i rizomi. Ricopriteli con altri 4 cm di terriccio e attendete che le piante crescano, come nel caso della coltivazione nel sacco.

Ognuna consente di ottenere una buona quantità di piantine che vi regaleranno carnosi rizomi da utilizzare in cucina per aromatizzare le vostre ricette preferite o in infusi, decotti e altre preparazioni curative per godere delle sue tante proprietà benefiche.

 zenzero

La soddisfazione di coltivare lo zenzero 100% bio direttamente a casa vostra è impagabile e il risultato è quasi sempre assicurato.

Ci sono mille altri ingredienti e spezie della cucina naturale che valgono la pena di essere conosciuti e utilizzati.

Ricette con lo zenzero

E finalmente le ricette! E’ un ingrediente dalle notevoli proprietà terapeutiche oltre ad essere un gustoso elemento da inserire per insaporire le pietanze estive. Per questo, vi proponiamo 4 gustose ricette vegetariane con questa spezia. Potrete così sfruttare tutte le sue benefiche proprietà, sia cotto che crudo.

Zuppa di lenticchie e zenzero

Vi servono questi ingredienti per 4 persone:

  • 1/2 cipolla bionda
  • 1 spicchio  d’aglio
  • carota piccola
  • 1/2 cucchiaino di cumino
  • 1 pizzico di peperoncino in polvere
  • 1 tocchetto di zenzero fresco grattugiato
  • 360 gr di lenticchie rosse decorticate
  • il succo di 1/2 limone

ricette con lo zenzero - zuppa

Preparazione. Dopo aver preparato il soffritto in poco olio d’oliva in una grande padella, aggiungete le spezie e poi versate le lenticchie rosse decorticate, opportunamente risciacquate sotto l’acqua corrente; lasciate quindi rosolare e insaporire per circa 5 minuti e poi aggiungete l’acqua, precedentemente portata ad ebollizione, e fate cuocere a fuoco moderato per almeno 20 minuti.

Regolate eventualmente di sale a fine cottura e versare il succo di limone; questa zuppa della tradizione araba può essere servita tiepida con l’aggiunta di un filo di olio extravergine di oliva e qualche crostino di pane.

Acqua di zenzero piccante

Per preparare 2 litri di questa bevanda dissetante e rinfrescante,  vi servono:

  • 200 gr di radice di zenzero fresca
  • 2 l di acqua
  • pompelmi
  • limoni
  • 3 cucchiai di zucchero di canna integrale
ricette con lo zenzero - acqua detox

Acqua di zenzero piccante

Preparazione. Frullate la radice di zenzero, dopo averla opportunamente sbucciata e tagliata e pezzetti, insieme all’acqua; lasciatela a riposo per circa un’ora, quindi filtratela con un colino a maglie strette e versate il succo di pompelmo e di limone, zuccherando a piacere.

Questa bevanda va servita fredda per cui è preferibile lasciarla in frigo per almeno un paio d’ore; per chi non apprezza troppo il gusto un po’ piccante dello zenzero, potete lasciare a riposo per un tempo inferiore.

Barrette energetiche con zenzero, limone e camomilla

Voglia di uno snack veloce ed energetico? Ecco la ricetta:

  • 2 cucchiai di semi di lino
  • 1/2 tazza di noci e anacardi
  • albicocche secche
  • 1 cucchiaio di camomilla essiccata
  • 1 cucchiaio di zenzero in polvere
  • 2 cucchiai di estratto di vaniglia
  • il succo di mezzo limone
ricette con lo zenzero - barette energetiche

Ricette con lo zenzero: barrette energetiche con zenzero, limone e camomilla

Preparazione. Frullate la frutta secca con un robot da cucina, poi in una ciotola aggiungete gli altri ingredienti, fino a renderlo un unico composto omogeneo. Date al composto la forma di un rettangolo, mettetelo in uno stampo da plumcake foderato di film trasparente per alimenti e mettete in frigo per almeno 3 ore.

Per realizzare le barrette togliete dallo stampo e affettate il rettangolo a fette.

Insalata di pesche e avocado con zenzero

Provate questa fresca insalata alternativa alla solita lattuga; si usano ingredienti freschi, dissetanti ed estivi come:

  • pesche
  • avocado di dimensioni medie
  • 1/2 cipolla rossa
  • 5-6 cubetti di tofu

Per il condimento:

  • 4 cucchiai d’olio extravergine di oliva
  • il succo di 1 spicchio di lime
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 2 cucchiaini di salsa tamari
  • 2 cucchiai di coriandolo tritato
  • 2 cucchiai di menta fresca
RIcette con lo zenzero - nsalata

Ricette con lo zenzero: insalata di pesche e avocado con zenzero

Preparazione. Lavate e sbucciate le pesche, tagliatele a fette, e mettetela in una capace terrina; aggiungete l’avocado privato della buccia e affettato, la cipolla tagliata a fette sottili e qualche cubetto di tofu marinato. Per il condimento di questa ricca insalata fate una vinaigrette con tutti gli ingredienti in un barattolo, agitatelo e versate sull’insalata.

Scoprite altre gustose ricette con questa e altre spezie:

Infine, se ti interessa lo zenzero, puoi guardare anche questi libri, l’olio essenziale e la polvere:

Zenzero Bio - Olio Essenziale Puro - 5 ml
zingiber officinalis
€ 12
Curcuma e Zenzero
Un concentrato di virtù per la cucina, la salute, la bellezza e la casa
€ 7
Tè Sencha Zenzero Bio
Con radice per un mix speziato
€ 5.5
Caramelle Digestive allo Zenzero
€ 3.7
Zenzero in Polvere
Da agricoltura biologica
€ 4.7
Sciroppo di Zenzero Bio
Per dolcificare frittelle alla cannella, pancake, bevande e dessert.
€ 5.49
Zenzero Candito
Zenzero candito
Senza zucchero
€ 14.2
Zenzero Polvere
€ 3.4

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *