Oli essenziali e vegetali

Guida all’olio di argan per scoprire quali sono le sue proprietà ed i suoi benefici

Quali sono i benefici di questo olio su pelle, capelli e unghie? Come usarlo bene?

Estratto dai noccioli dell’albero di argan, l’olio di argan è ricco di acidi grassi e composti antiossidanti. È stata utilizzata per anni dalle popolazioni berbere per scopi culinari e cosmetici  ad esempio per la cura delle pelle e dei capelli.

Guida all’olio di argan per scoprire quali sono le sue proprietà ed i suoi benefici

È stato esportato in Europa diversi decenni fa, scopriamo insieme come si ottiene, che benefici ha ma anche quali sono le controindicazioni.

Da dove viene l’olio di argan

Questo olio prezioso si ricava per pressione a freddo dalla noce, simile ad una nocciola o ad una mandorla, del frutto prodotto dall’Argania spinosa, una pianta appartenente alla famiglia delle Sapotacee.

L’Argania, chiamata in berbero ‘albero della vita’, ha il suo habitat naturale nelle zone aride e semi-desertiche del sud del Marocco, in particolare nella zona del Souss e di Essaouira, il solo luogo al mondo dove nasce spontaneamente, dichiarata ‘Patrimonio mondiale dell’umanità’ dall’Unesco.

Da alcuni anni ha trasformato l’economia di queste zone, dando luogo a un’intensa attività di coltivazione e di estrazione dell’olio. Questa attività coinvolge quasi ed esclusivamente le donne, che hanno trasformato in un’impresa una pratica tradizionalmente tramandata nei secoli dalle popolazioni berbere.

Com’è l’albero di argan: l’Argania spinosa

La pianta dell’Argania cresce solo nella parte sud-occidentale del Marocco: la sua area geografica copre 800.000 ettari nella regione di Essaouira, presso Agadir.

Si tratta di piante sempreverdi che raggiungono 8-10 m di altezza ed hanno sviluppato delle caratteristiche che le rendono adatte al clima arido della zona.

Il tronco è nodoso e il legno durissimo. Le foglie sono piccole, lanceolate, spinose e dure. I fiori sono di colore giallo-verdastro.

Il frutto è una drupa verde di forma ovoidale, che diventa marrone scuro quando è matura. Contiene una noce piuttosto dura, in cui si trovano tre semi, simili a mandorle, da cui si estrae l’olio.

Dall’albero si ricavano circa 8 kg di semi all’anno.

Come si ottiene l’olio di argan

L’olio deriva dalla spremitura a freddo dei suoi frutti. A seconda del procedimento può essere impiegato in cucina o in cosmetica.

In base al trattamento dei frutti si hanno due utilizzi diversi:

  • sottoposte a torrefazione si ricava un olio utilizzato nella cucina tradizionale berbera per le sue virtù salutistiche, perché combatte il colesterolo, facilita la digestione, e aumenta la concentrazione di pepsina.
  • non sottoposte a torrefazione per evitare che le caratteristiche vengano degradate dal calore, si ricava l’olio impiegato in cosmetica per le sue proprietà idratanti, antirughe, nutrienti, adatto a pelle e capelli.

Quello per uso alimentare non deve essere confuso con quello per uso cosmetico. A differenza di quest’ultimo, l’olio di argan per uso alimentare si ottiene deu frutti tostati. Il loro odore e il loro colore non sono quindi gli stessi.

Quali sono i principi attivi dell’olio di argan

Quest’olio è uno dei cosmetici naturali più preziosi ed ha numerosi pregi dal punto di vista farmaceutico, cosmetico e alimentare.

Grazie alla sua composizione biochimica, l’olio di argan è l’alleato ideale per mantenere giovane la pelle e per i capelli secchi.

Contiene acidi grassi come l’acido linoleico precursore degli Omega 6 e l’acido alfa-linoleico, precursore degli Omega 3. Ma è ricco anche di acido citricotocoferolo, e beta-carotene.

Principi attivi: acido palmitico (15%); acido stearico (5-6,5%); acido oleico (45-55%); acido linoleico (28-36%); vitamina E.

A cosa serve l’olio di argan

Viene utilizzato in cosmetica e dietetica per vari scopi:

  • aiuta a combattere l’invecchiamento, rivitalizzando la pelle e stimolando la proliferazione cellulare.
  • nutre la pelle secca e screpolata.
  • prepara la pelle alle aggressioni invernali
  • rinforza le unghie fragili e spezzate
  • rinforza i capelli secchi, opachi e fragili, nutrendo e rivitalizzando il cuoio capelluto.
  • aiuta la cicatrizzazione della pelle lesionata
  • cura i reumatismi
  • aiuta la digestione
  • in cucina per condire a crudo piatti sia dolci che salati

Ora anche la cosmesi ha scoperto le sue proprietà di protezione dagli agenti esterni, di nutrizione, rigenerazione, elasticizzazione, prevenzione delle rughe.

Si utilizza dunque per combattere l’acne, le smagliature, e per trattare ustioni e piaghe da decubito. Può anche essere spalmato sui capelli per nutrirli e districarli.

Come si usa l’olio di argan

Può essere utilizzato in vari modi.

  • puro direttamente sulla pelle e sui capelli
  • unito ad un olio vettore come olio di lino, olio di mandorle, olio di riso.
  • insieme ad altri ingredienti naturali per preparare cosmetici che sfruttano le diverse proprietà
L’olio di argan deriva da bacche simili alle nocciole

Che benefici ha l’olio di argan per i capelli

Oltre che per la pelle, quest’olio prezioso ha anche molti benefici per i capelli. Li nutre e li rivitalizza perché contiene vitamine e insaponificabili, ma soprattutto ha un potere antiossidante che permette di ristrutturare in profondità la fibra capillare.

In particolare, va massaggiato direttamente sul cuoio capelluto prima dello shampoo per dare lucentezza e nutrire, come l’olio di monoi, e dopo come balsamo districante e anti-crespo, come l’olio di cocco.

  • È ottimo per i capelli fini senza vigore, ammorbidisce i capelli secchi
  • Favorisce la crescita e limita la caduta dei capelli
  • Dona tono e lucentezza ai capelli opachi, spenti, e sfibrati
  • Elimina le doppie punte e disciplina i capelli ricci
  • Fortifica unghie e capelli
  • Combatte le aggressioni dell’asciugacapelli e della piastra
  • Efficace contro gli effetti del sole, del cloro e della sabbia

Come si utilizza l’olio di argan sui capelli

Al pari di altri oli di origine vegetale ideali per la cura dei capelli e del cuoio capelluto, quali l’olio di germe di grano , l’olio di carota e l’olio di broccoli, può essere utilizzato in diversi modi sui capelli bagnati o asciutti, per rivelare tutte le sue proprietà.

  • Aggiunto allo shampoo per dare forza e lucentezza ai capelli: versate 2-3 gocce in un tappo di shampoo e mescolate
  • Direttamente sui capelli bagnati come balsamo districante e anticrespo: applicate 5 gocce su tutte le lunghezze sui capelli bagnati senza risciacquarte
  • Puro sulle punte o le lunghezze bagnate per nutrire i capelli e favorirne la ricrescita, senza risciacquo applicate e massaggiate le punte dei capelli con alcune gocce versate direttamente sui polpastrelli
  • Massaggiato sul cuoio capelluto bagnato contro la forfora, 3 gocce di argan e 1-2 gocce di olio di tea tree e di olio essenziale di alloro. Basta versarne un po’ d’olio sulle dita, ed eseguire un movimento circolare premendo delicatamente sulla testa.
  • Impacco al ghassoul e argan sui capelli bagnati per un trattamento dal sapore orientale che restituisce lucentezza e morbidezza ai capelli secchi e fragili: è indicato una volta alla settimana e permette di nutrire le fibre capillari in profondità. Unite 2 cucchiai di polvere di ghassoul con 2 cucchiai di acqua calda, 3 gocce di argan e 3 gocce di olio essenziale di fiori d’arancia dolce per farne un impacco spesso da stendere con il pennello sui capelli per 20 minuti e poi risciacquate.

Come fare una maschera rinforzante dei capelli all’olio di argan

Si può fare ad esempio una maschera rinforzante per i capelli. Vi occorreranno questi ingredienti:

  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 cucchiaio di olio di argan

Preparazione. Battete i tuorli e uniteli all’argan. Stendete sui capelli. Avvolgete la testa in un asciugamano e lasciate riposare per un’ora. Quindi fate uno shampoo, anche due volte e con un cucchiaio di aceto, per rimuovere eventuali residui e odori.

Dove si mette l’olio di argan

Si tratta di un olio vegetale perfetto per il viso, perché è ricco di acidi grassi, steroli e vitamine E. Questi lipidi sono essenziali per rinforzare e curare l’epidermide, rivelandosi particolarmente adatto alla pelle del viso secca e irritata.

Applicato regolarmente su una cicatrice, aiuta a ridurne l’arrossamento e la appiattisce. Inoltre rende la pelle elastica e previene la comparsa dei primi segni di invecchiamento, come le linee e rughe sottili.

Permette alla pelle secca di idratarsi bene e alla pelle grassa di regolarizzare l’eccesso di sebo. Può essere utilizzato anche come struccante.

Utilizzate quotidianamente alcune gocce di questo olio magico sul viso, massaggiando delicatamente, per farlo penetrare bene nella pelle.

Crea sulla pelle una vera e propria pellicola protettiva che protegge dalle aggressioni esterne (vento, freddo, sole).

Altrettanto utile sui capelli, sia alle radici che su tutta la lunghezza per renderli lucidi, nutrirli e districarli, e sul cuoio capelluto, come antiforfora.

Messo sulla punta delle dita, sulle unghie di manie. piedi, rinforza e stimola la produzione di cheratina.

Come fare una maschera antirughe all’olio di argan

Ottima anche una maschera antirughe a base di argan, che si fa con questi ingredienti:

  • 1 cucchiaio di panna acida
  • 1 cucchiaio di miele
  • 2 cucchiai di olio di argan

Preparazione. Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola e quando avranno una consistyenza omogenea applicate sul viso, escluso il contorno occhi, e lasciate in posa per 10-15 minuti. Eliminate con l’acqua tiepida. La maschera va fatta espressamente, perché non si conserva.

L’olio di argan e l’acne

Lenisce la pelle e la aiuta a guarire. L’acne è spesso il risultato di una pelle grassa. Quest’olio non ha un’azione lubrificante, quindi aiuta la pelle a ritrovare il suo equilibrio naturale, idratandola naturalmente.

I suoi ingredienti antiossidanti aiutano a riparare le cellule cutanee danneggiate. È sufficiente applicare una piccola quantità di olio sulla pelle pulita e asciutta al mattino e alla sera prima di andare a letto.

Come usare l’olio di argan in cucina

In cucina quest’olio ha trovato recentemente diversi utilizzi soprattutto come condimento e accompagnamento a crudo su piatti di pesce, carne, carpaccio, insalata, formaggio di capra.

Per chi volesse provarlo suggeriamo una ricetta tipica berbera per fare l’amlou, tradizionalmente usato soprattutto per farcire il pane a colazione e a merenda. Per farlo occorrono:

  • 125 gr di mandorle pelate
  • altri 125 gr di miele
  • sempre 125 ml di olio di argan puro per uso culinario
  • 1 presa di sale

Preparazione. Stendete le mandorle su di una piastra da forno, lasciatele tostare per 15 minuti e raffreddatele. Poi polverizzatele con il mixer. Mettetele in un vaso di vetro, aggiungete il miele, l’olio e il sale e mescolate con un cucchiaio di legno, si chiude ermeticamente il vaso. Lasciate a riposo per qualche giorno prima di consumarlo. L’amlou si conserva per alcuni mesi purché collocato in un luogo al riparo dalla luce. È perfetto da spalmare sul pane!

Quali sono le controindicazioni dell’olio di argan

La principale controindicazione esistente riguarda l’assunzione di un trattamento anticoagulante. In effetti può aumentarne gli effetti.

Si tratta di un olio delicato e anallergico, perfettamente tollerato da tutti i tipi di pelle. È adatto anche alle donne in gravidanza e in allattamento, oltre che ai neonati e ai bambini piccoli.

In alcune persone, l’applicazione di questo olio può causare anche reazioni allergiche, tra cui irritazioni cutanee e persino dermatiti. In tal caso, è necessario interrompere l’uso di questo olio.

Nota: se utilizzate un prodotto contenente olio di argan, assicuratevi di non essere allergici a nessuno degli ingredienti contenuti nella formula.

Curiosità: l’olio di argan e le capre

Cosa ci fanno delle capre in cima ai rami di un albero? Nelle aree sud occidentali desertiche dell’Atlante, in Marocco, e in alcune zone d’Ageria, crescono le piante di Argania  spinosa.

Capre e cammelli sono ghiotti delle sue foglie coriacee, tanto che arrivano ad arrampicarsi sui suoi rami per mangiarle!

Dove comprare l’olio di argan: quale scegliere

Scegliete sempre un olio puro 100%, preferibilmente biologico, e ricavato da pressione a freddo, per poterne godere di tutti i benefici, soprattutto se lo usate sul viso.

L’olio di buona qualità ha un colore leggermente ambrato, molto limpido e possiede un leggero profumo simile alla nocciola. Un odore forte deve insospettire.

Quanto costa l’olio di argan

Infine, il fattore economico: questo olio è costoso, usatelo con parsimonia. Una piccola bottiglia da 100 ml è sufficiente per l’uso quotidiano per il viso per diverse settimane.

Un flacone da 100 ml di olio puro 100% naturale deve costare circa 8-15 euro a seconda della marca.

Abbiamo selezionato per voi alcune offerte bio presenti direttamente online:

Altri oli vegetali da scoprire

Scoprite con le nostre schede informative semplici e complete tutte le proprietà e gli utilizzi di altri oli vegetali, perfetti per la bellezza della pelle e dei capelli:

Published by
Maura Lugano